The Felix Diary

RUBRICA #FELIXINLOVE: DI COSA HANNO PAURA GLI UOMINI E LE DONNE?

In mezzo tra un discorso e l’altro, troverete menzionati frasi di persone reali che mi hanno ispirata e che citerò con ironici soprannomi di mia fantasia. Ci saranno personaggi più o meno ricorrenti che imparerete a conoscere meglio anche nei post futuri.

Infatti vi svelo un piccolo segreto: molte delle didascalie o descrizioni delle foto sui miei social (Instagram e Facebook) sono dedicate a voi. Cito testualmente aneddoti o frasi che mi avete detto e mi hanno colpita.

Ma non sono mai parole a caso. Mai frasi belline scritte tanto per impressionare. Io vi racconto qualcosa di me, che sto vivendo e sentendo.

Spesso utilizzo citazioni di libri o le frasi delle mie canzoni preferite, perché da che mondo è mondo, l’amore è sempre stato il motore di ogni cosa, e sicuramente il motore della mia vita.

PREMESSA:

Ogni giorno osservo il mondo che mi circonda, con un’attenzione e una sensibilità fuori dal comune. Cerco di esprimere chi sono e cosa provo in un determinato momento, e ascolto le vostre storie… si, vi ascolto davvero, e mi date tantissimi spunti di riflessione.

Oggi giuro che avevo in programma di fare tutt’altro… ma nelle ultime settimane/mesi, ho la testa completamente per aria! In questo periodo ho molti pensieri che mi distraggono, che mi fanno valutare e mettere in discussione tante cose della mia vita. I rapporti, il lavoro, l’amore… massimi sistemi insomma. A tale affermazione, il mio fanta-amico Mr. Grey (no, non quello di 50 sfumature di grigio…) ha esclamato “OMG”.

RUBRICA #FELIXINLOVE

Ho notato dai vostri racconti e dalla mia esperienza personale, una dilagante e profonda crisi e fatica nei rapporti umani in generale, in particolare nei rapporti sentimentali tra uomo e donna.

Per questo motivo, qualche mese fa, di punto e in bianco, ho deciso di aprire la rubrica social #felixinlove (un gioco di parole che potete interpretare come “Felix innamorata” “Felix in amore” o “Felice in amore”). In molti avete iniziato a scrivermi entusiasti, soprattutto in privato. Addirittura mi avete chiesto aiuto per trovare l’amore o consigli di cuore.

Ho raccolto un bel po’ di materiale, e oggi inizio ad affrontare alcuni argomenti, per dirvi cosa penso al riguardo.

Il primo argomento che voglio provare a trattare sono LE PAURE in amore. Di cosa hanno maggiormente paura gli uomini e le donne?

LE PAURE DELLE DONNE

In questi mesi, ho capito che le donne hanno una paura incredibile di essere usate dagli uomini solo a scopo sessuale. E non hanno tutti i torti!

Quasi tutti gli uomini single (e non solo) che conosco mi hanno detto chiaramente che purtroppo vogliono solo divertirsi… Come direbbe Mr Grey “una botta e via”. La cosa positiva è che, al giorno d’oggi, lo dicono subito con onestà, senza illuderti o prenderti per il culo, come invece hanno fatto diversi dei miei ex quando ero una ragazzina ingenua e inesperta (un secolo fa).

Noi diventiamo insicure, pesanti, noiose se avvertiamo che dall’altra parte c’è una persona interessata solo a portarci a letto. Perché si, il sesso è bello (piace anche a noi eh!), e non ha nulla di sporco o vergognoso, ma può diventare per alcune, motivo di grande ansia. Diventa un vero limite, se non è proposto nel modo giusto, soprattutto per le ragazze all’antica, più timide o con poca esperienza.

Noi donne si sa, siamo diverse, più romantiche: a prescindere da come vada a finire (fidanzamento o avventura), abbiamo bisogno di una fase iniziale di profonda conoscenza, un minimo di scambio e corteggiamento per sentirci importanti, uniche. Perché l’attrazione fisica per una donna (ma non solo, anche per molti uomini) spesso passa prima da un’attrazione mentale.

Adesso, non so voi (mi rivolgo alle donne in ascolto), ma quale uomo vi fa pensare di strapparvi le mutande e concedervi al primo sguardo??? Lo so, lo so… raro.

L’attesa del piacere, è il piacere stesso”.

Dopo un lungo e ampio discorso, alla domanda a Mr Grey “ma a te non piacciono i preliminari??” mi risponde con una metafora calcistica:”preferisco giocare e vincere direttamente la finale…”. Ora, se voi conosceste il mio Mr. Grey sareste incredule… e un po’ deluse.

Proseguendo di metafora in metafora (perché io e il mio complicato fanta-amico siamo “timidi e rispettosi” e se non ci giriamo intorno non possiamo affrontare certi discorsi ed estorcerci reciprocamente informazioni), gli dico: “ah, quindi tu se hai davanti una buonissima torta al cioccolato, mangi solo la ciliegina e lasci tutta la torta… senza neanche assaggiarla”.

A questo punto credo si sia inventato l’ennesima riunione di lavoro per non rispondere. Si è un uomo business, molto impegnato e stressato, e ormai usa questo come scusa quando vuole evitarmi.

A questo punto starete pensando che tra me e Grey… c’è qualcosa. É folle, ma no, mi spiace deludervi, purtroppo non è un reciproco corteggiamento, è… sopravvivenza! Ma siamo solo all’inizio, portate pazienza, approfondiremo…

LE PAURE DEGLI UOMINI

Gli uomini invece hanno un terrore folle dei legami. Impegnarsi seriamente è diventato il loro peggiore incubo. Vogliono essere liberi, senza doveri, responsabilità. Vedono le donne come degli esseri insopportabili, pesanti e limitanti che li imprigionano e pretendono un sacco di cose che non sono nella loro natura. La donna per l’uomo è uno sforzo immane… quindi meglio donne poco impegnative, disposte solo al divertimento di una sera. Peccato che le donne davvero distaccate, interessate solo al sesso, disposte a concedersi a chiunque solo per una scop… non siano moltissime.

Oggi gli uomini non hanno più la minima voglia di perdere tempo nella conquista, nel farci sentire speciali, nel gioco della seduzione mentale (affermazione confermata sia da Grey che da un altro mio collega, ai tempi disperato e in cerca di avventure). E’ un po’ come far sesso senza preliminari. Una sveltina insomma.

La donna se va con un uomo, solitamente è perché gli piace tanto… gli piace abbastanza da sperare che nasca qualcosa di più. Poi magari non succede per vari motivi, e allora pazienza, ma la nostra natura è “romantica e sognatrice”.

I CONSIGLI PER GLI UOMINI

Schematici e più diretti per voi:

  1. Se non siete Jason Momoa (l’attore che ha interpretato Acquaman e Kahl Drogo in GOT per intenderci) non basterà esclamare semplicemente “apriti Sesamo!” per farci aprire le gambe…
  2. Una volta capito che ci stiamo, non aspettatevi che siamo noi donne a saltarvi addosso! Fate i maschi, e fateci sentire femmine almeno in questo… fate voi il primo sacrosanto passo, e anche il secondo e il terzo magari. Noi siamo dei diesel, ma se sapete come prenderci poi ne vale la pena! 😉
  3. Sareste capaci di rovinare tutto anche quando una vi muore dietro. Si, siete talmente un disastro nel modo di porvi che anche se una volesse darvela, non ce la fa! Non siate frettolosi, conosceteci e fatevi conoscere… il resto viene da se. Non ci sono tempistiche e regole precise, quando tra due persone c’è chimica, la natura fa il suo corso spontaneamente, e se non accade subito, vuol dire che ci vuole un po’ più di tempo e pazienza.
  4. Non trattate le donne come “svuota palle” (si oddio l’ho scritto davvero…). Per quello ci sono le bambole gonfiabili, “Federica la mano amica”, ecc… Non c’è niente di male nel volere solo avventure, ma a nessuna donna piena di qualità (perché voi le volete pure belle, sexy, intelligenti, affascinanti, con carattere e personalità, ecc…), con un minimo di dignità e amor proprio, piaccia essere considerata buona solo per una “botta e via”.

I CONSIGLI PER LE DONNE

Un consiglio che davvero mi sento di dare a tutte le donne (me compresa…) è SIATE MENO INSICURE E PESANTI. Davvero, a volte siamo dei macigni ragazze, spaventiamo e facciamo scappare anche gli uomini con le migliori intenzioni. Per paura di soffrire, di essere fraintese, di lasciarci andare, ecc… ci chiudiamo come ricci e inneschiamo tutta una serie di meccanismi insopportabili. Sono giunta a questa conclusione cercando di immedesimarmi negli uomini, cercando di guardarci con i loro occhi per capire come abbiamo fatto ad essere tanto odiate da loro.

Non sconvolgetevi se un uomo inizialmente è potenzialmente interessato solamente a qualcosa di fisico. É assolutamente normale che la loro prima molla sia l’attrazione e il desiderio fisico, soprattutto se vi ha solo visto in foto e non vi conosce. Non conosce il vostro carattere, il vostro profumo, il vostro modo di muovervi, di pensare, di parlare. Non può partire già innamorato in partenza. Sta a voi farvi conoscere e farlo innamorare.

Il quadro sembra abbastanza sconfortante per noi signorine e ci fa pensare che di questo passo, arriveremo presto all’estinzione. Fortunatamente poi gli stessi uomini che vogliono mostrarsi insensibili, freddi, distaccati, disinteressati… con i fatti dimostrano tutto il contrario. Si, anche Grey… In generale se trovano una donna che davvero gli piace, cedono e diventano “ADORABILI”! (Ma guai a dirglielo, si fanno venire le paranoie e scappano a gambe levate, perché loro sono uomini che non devono chiedere e darsi mai).

Ebbene si, anche l’uomo più stronzo, quando incontra la donna che gli fa perdere la testa, non ha scampo. Però è importante che noi donne non ci illudiamo di essere quella donna… e non cerchiamo di cambiarli. Se uno non fa per noi, non dobbiamo intestardirci, dobbiamo lasciarlo perdere e cercare il meglio per noi. Però se non sono proprio cause perse, possiamo educarli un po’, quello si. Perché spesso non sono necessariamente cattivi, magari sono solo molto semplici e governati da istinti BASICI, e neanche ci arrivano a certi meccanismi mentali femminili.

RISPETTO E FIDUCIA

Qualsiasi siano le vostre paure, più o meno giustificabili, reali e sacrosante, cercate comunque di affrontarle e superarle. La paura ci limita, ci preclude tante cose belle, come il mettersi in gioco, provare emozioni nuove, imparare dagli errori, fare esperienza e maturare. E chissà magari trovare il vero amore, o provare passioni intense.

Ora, se riuscissimo a venirci incontro, a metterci per una volta l’uno nei panni dell’altro… forse riusciremmo ad avere più rispetto e fiducia reciproci, ristabilire quella naturale magia che dovrebbe essere l’attrazione, fisica e mentale, tra uomo e donna. Le donne potrebbero essere meno ossessive e dipendenti su certe cose, mentre gli uomini potrebbero essere meno frettolosi, superficiali e più rassicuranti.

IN CONCLUSIONE

Ovviamente non si può generalizzare, non tutti gli uomini cercano solo sesso, non tutte le donne cercano solo storie serie, e ci sono tantissime altre paure e difficoltà in amore. Questo è stato solo un assaggio introduttivo, ma spero che questi post più personali e introspettivi vi piacciano. Ho voluto volutamente scrivere certi concetti in maniera informale e discorsiva, esattamente come li penso, come se parlassi ad un’amica con la quale non mi devo trattenere o stare troppo attenta alla forma.

PS: Gli aneddoti riportati possono non riferirsi sempre ad avvenimenti recenti. Mentre scrivo spesso mi includo o mi immedesimo come una donna single, ma ci tengo a precisare che sono sentimentalmente impegnata da tantissimi anni e scrivo questo mix tra un diario personale e un manuale ironico di sopravvivenza in amore, come se fosse un racconto.

DEDICHE E RINGRAZIAMENTI

Dedico questo primo post alla mia amica Shara che come me, ha questa enorme paura e fatica di aprirsi e lasciarsi andare, e spero che questa rubrica possa aiutarla. Mi sta chiedendo molti consigli e ha ispirato molti dei prossimi post di questa rubrica.

Dedico poi ovviamente la rubrica al misterioso Mr.Grey, che non leggerà mai perché “non è social” (ma vede e apprezza tutte le mie foto profilo). Lo menzionerò molto spesso, perché più di tutti con le sue contraddizioni ha smosso e ispirato certe simpatiche riflessioni. E poi… è dannatamente divertente… Se tutto questo diventerà un libro o un film, mi toccherà offrirgli un sushi! 🙂

Ringrazio infine la mia amica che chiamerò ALTER EGO (perché siamo uguali in tutto, è la mia versione mora praticamente, caratterialmente due gemelle separate alla nascita!) che ogni giorno mi ascolta e dedica la cosa più preziosa e meno scontata del mondo, il suo TEMPO. La ringrazio perché condivide con me i momenti belli e mi supporta in quelli difficili.

Maria Felice Romagnolo

Maria Felice Romagnolo

FOUNDER & DIRECTOR
Maria Felice Romagnolo (La Felix), 34 anni, Blogger/Youtuber, Make up Artist e Tutor del Benessere certificata di Milano. Libera professionista freelance, lavora come truccatrice per matrimoni, servizi fotografici, eventi e corsi di trucco. Specializzata in terapie naturali e alternative (massoterapia e consulenza antistress, integrazione alimentare, aroma-cromoterapia, ecc...ecc...). Lavora da 19 anni nei settori marketing, comunicazione ed editoria.

Lascia un commento

9 commenti

  1. Effettivamente c’è in giro di tutto ed oggi è difficile approcciarsi all’altro sesso.
    Poi, se aggiungi anche le varie fregature che si susseguono…. ?

  2. Io sono una romantica e voglio credere che in amore e nei rapporti in generale bisogna solo essere se stessi. Niente tattiche… non servono!

  3. Apprezzo particolarmente questo genere di articoli…Tra l’altro scrivi benissimo, sei ironica, smart e piacevole da leggere. La paura nei rapporti umani, è essa stessa umana…le esperienze effettivamente non fanno che portarti nella direzione della sfiducia e del timore di stare nuovamente male. Ma si può rinunciare all’amore solo per paura? Direi di no!

Leave a Response